Un po' di storia...

 

Il Siberiano... una razza naturale!

Originario della Siberia.

Sembra sia nato dall'incrocio tra il gatto selvatico che viveva sui Monti Urali e nell' Altopiano Siberiano con i gatti domestici al seguito dei coloni e dei commercianti alla conquista della Siberia intorno all'anno 1000.

Dovendosi adattare a condizioni climatiche estreme ha sviluppato delle caratteristiche, quali:

- un corpo di taglia grande,

- la cute spessa,

- un pelo lungo e grasso ed idrorepellente che lo proteggono dalla neve, dall'acqua, dal freddo,

piedi protetti da ciuffi di pelo.

Le prime notizie riguardanti la sua storia si hanno nel 1895, quando una rivista tedesca la "Illustrierte Zeitung" parla di un Siberian Cat visto allo zoo di Dresda.

Nel lontano 1925 la rivista naturalistica "Brehms Tierleben" cita un gatto grosso, di colore rosso con il pelo semilungo di nome Tobolsker proveniente dalla Siberia.

La storia più recente ci porta verso la fine degli anni '80 quando a San Pietroburgo il club "Kotofei" stila il primo standard di razza prendendo come modello Roman, uno dei primi gatti che fondò la razza.

Altri gatti famosi che aiutarono a fissarne meglio lo standard e che si trovano in molti pedigree sono Mars, Max e Arsenij tra i maschi e Roma, Gladys e Pyshka nelle femmine, quest'ultima nata nel 1988 e che divenne poi uno dei primi gatti siberiani a fregiarsi del titolo di Campione del Mondo.

In Europa furono i coniugi tedeschi Hans e Betty Schultz nel 1989 a importarne i primi esemplari, fondando l'allevamento "Newskij's", dal quale partirono varie linee di fama mondiale.

Attualmente la razza siberiana è riconosciuta da tutte le grandi federazioni feline internazionali, dai club russi e da club indipendenti.

I primi e i più belli...

 

 

Potete condividere il nostro sito semplicemente cliccando qui sotto:

 
Powered by Google TraduttoreTraduttore